L'autore

Sebastiano Defonte è nato a Mola di Bari (BA), da madre crotonese e vive a Crotone sin dalla prima infanzia.
Ha esordito con una silloge poetica in dialetto crotonese dal titolo Na vùcia dinta pubblicata nel 2007 dalla PHASAR EDIZIONI di Firenze. Nell’approfondimento dei suoi studi dialettali, trova congeniale la strada della commedia teatrale in vernacolo e nel 2008 scrive Pariv’a luna… ‘mbeci era ‘na pezza ’i casu, commedia in dialetto crotonese in tre atti, pubblicata nel febbraio 2009 dalla CSA editrice di Crotone.
Questa nuova commedia in vernacolo, ‘A lìttira cicàta,pubblicata nel 2010 dalla stessa CSA editrice, sembra confermare la sua passione per il teatro vernacolare.
Il 27 febbraio 2010, nell’ambito del convegno “Linguaggi e identità in Calabria”, organizzato a Cutro dall’Associazione culturale “Le Arnie”, è invitato a relazionare sul tema:

Gerhard Rohlfs: studi sulle stratificazioni etno-linguistiche in Calabria.